vedi "la villa " vedi "il castello" vedi "la chiesetta" vedi "il parco" vedi "la casa di Nonino"
il portale il proposito prima di arrivare siamo arrivati
i Baschera i Nonino i Pirzio-Biroli la storia continua

È difficile definire cuali sono le corde interne che vibrano in un viaggio come questo. Ma di siccuro non sono le stesse oggi, ai miei cuaranta e tanti anni, con due figli adolescenti e senza referenti vivi che possano darci questa storia servita in vassoio; che quelle che fossero vibrate anni fa, con un Eduardo più giovane.
Il bisogno intelettuale di far una ricerca, e di voler plasmare questa grand'esperienza, non fossero stati cosi intensi prima.

E peraltro il desiderio di condividere con i miei cuggini questa particolare storia sui nostri avi, che cosí come mi è stata svelata, pocchi o nessuno di noi sapeva.

Il fatto che nei libri scritti dai Pirzio Biroli Savorgnan di Brazzà, e che in un filmato della RAI i personaggi di Pina e Bepo Nonino abbiano una partecipazione così intensa, sveglia uno stupore in quelli che si accorgono.
(vedi al piede della página).

Pertanto, sapendo che noi, loro discendenti, formiamo parte di quella storia non soltanto per continuarla ma anche perchè ogniuno ha dentro le memorie frammentate di questo pasato; propongo ricomporre quella storia insieme come una scusa per fare qualcosa che di siccuro riempirebbe di soddisfazione i nostri genitori e nonni: ritrovare i legami che abbiamo conosciuto da loro quando eravamo piccoli, e lasciare per i nostri rampolli una storia per raccontargli a i suoi nel futuro.

Inoltre ci sono legami già riannodati grazie a questa pagina, con i parenti rimasti in Italia. E non solo legami famigliari, sennò anche con gli amici dei miei, come l'incredibile storia del mio incontro con la famiglia Bovolenta, o come la famiglia Persello, a chi Papá me insegnò a volere bene come se fossero della mia famiglia pure.

Solo Dio sa come questi legami, possono ampliare l'orizzonte dei nostri discendenti, e dargli l'opportunità d'imparare sui pensieri di loro che hanno lo stesso sangue, ma diverse realtà.

Eduardo Dino Baschera
ebascher@fibertel.com.ar

 
  • Prima di fare queste pagine, potevo riconoscere in questa foto soltanto quelli che erano venuti all'Argentina.
    In quest'ultimo viaggio ho saputo che quelli ignoti per me, sono tutti Baschera! (edubaschera.splinder.com)
libro di Detalmo Pirzio Biroli libro di Fey Von Hassell
(la stessa foto che avevamo noi)

annuncio della RAI con la menzione a Nonino
nel film della RAI "I Figli Strappati"